Il lusso torna di moda: crescono acquisti dei turisti cinesi in Italia

Il Lusso è tornato di moda. Dopo un 2016 difficile, quest'anno l'acquisto di beni e di esperienze di lusso è cresciuto del 5%.
E si prevede che il segno positivo prosegua al ritmo del 4-5% all'anno per i prossimi 3 anni con il mercato dei beni personali di lusso in grado di raggiungere i 295-305 miliardi di euro entro il 2020, come riportato dalla ricerca “Bain Altagamma Luxury Study”.

L'acquisto locale da parte dei clienti cinesi, sempre più esperti del settore, ha aumentato le vendite in Cina del 15% a tassi di cambio attuali nel 2017, per arrivare a una dimensione di mercato di 20 miliardi di Euro. Anche gli acquisti all'estero sono inoltre aumentati, con la quota di acquisti di beni personali di lusso da parte di cittadini cinesi che nel 2017 ha raggiunto il 32% del mercato globale.

Il fattore esperienza è rilevante nella scelta di acquisto. Lo prova l’attenzione riservata allo shopping all’estero, dove il sovrapprezzo nel paese di provenienza del turista non è più un fattore decisivo. Guardando i numeri, il mercato del lusso è tornato a crescere a due cifre per mano dei turisti registrando un +11% da gennaio a settembre 2017. In Italia l’aumento degli acquisti tax free si attesta a un +8%, terzo dopo Regno Unito (+22%) e Spagna (+18%). Tale trend riflette il ritorno dei turisti russi (+27%) e la conferma dei turisti cinesi come prima nazionalità (29%) con un incremento del 15% dello shopping tax free rispetto al medesimo periodo dello scorso anno. (Dati Global Blue, Fondazione Altagamma)

News